Ecco come la cedolare secca può essere applicata ai contatti di locazione uso transitorio

cedolare-secca-debartolomeo-agenziaimmobiliare-taranto

Il regime fiscale agevolato facoltativo della cedolare secca è ammesso anche in caso di contratto di affitto transitorio o di affitto parziale di una o più stanze dell’appartamento: nel contratto di locazione per uso transitorio andrà inserita un’apposita clausola che indichi l’esercizio dell’opzione della cedolare secca. Ricordiamo che, in generale, con il contratto di locazione transitorio il locatore concede al conduttore il godimento di un immobile ad uso abitativo con durata non inferiore a 1 mese (il che rende obbligatoria la registrazione) e non superiore a 18 mesi. Applicando la cedolare secca il locatore potrà godere di una imposta sostitutiva di IRPEF e addizionali, imposta di registro e di bollo.

Continua a leggere “Ecco come la cedolare secca può essere applicata ai contatti di locazione uso transitorio”

Ecco come la cedolare secca può essere applicata ai contatti di locazione uso transitorio