Boom immobiliare possibile, ma crollano risparmio e appeal della borsa

mercato-immobiliare-2016-debartolomeo-taranto-agenzia-immobiliare

Torna l’appetito degli italiani per il mattone, dopo quasi un decennio di crisi. Una ricerca condotta dal Centro Einaudi, in collaborazione con Intesa-Sanpaolo, ha trovato un profondo mutamento nelle famiglie rispetto all’inizio del Millennio. Il dato più suggestivo riguarda forse coloro che investono in borsa: erano il 32% dei risparmiatori nel 2003, mentre oggi rappresentano un miserrimo 5%.

Il crollo dei mercati finanziari nel 2008 e le altre crisi esplose negli anni più recenti hanno evidentemente lasciato l’impronta. Il dato è ancora più drastico, se si considera che nel frattempo risulta in forte calo anche la quota di risparmiatori. Nell’anno 2000, essi rappresentavano ancora la maggioranza delle famiglie, ovvero il 57%, ma oggi sono soltanto un quinto del totale. Mai prima, sempre secondo lo studio, si era scesi sotto il 25%.

Continua a leggere “Boom immobiliare possibile, ma crollano risparmio e appeal della borsa”

Boom immobiliare possibile, ma crollano risparmio e appeal della borsa

Terremoto, come mettere in sicurezza un edificio

lavori-palazzo-sisma-terremoto-ristrutturazione-agenzia-immobiliare-debartolomeo-taranto

«Quando si va dal medico non si cerca il più economico, ma il più bravo. Esattamente come dovrebbe essere con le nostre case che hanno bisogno di una messa in sicurezza. La diagnosi sullo stato di salute dell’edificio va affidata a un ingegnere esperto».

Per Aurelio Ghersi – docente nel dipartimento di Ingegneria dell’università di Catania – la prevenzione al terremoto parte da qui: sapere se il posto in cui si vive è adeguato a reggere l’impatto delle onde sismiche. In molti casi, infatti, non serve abbattere e ricostruire, ma piuttosto procedere a interventi mirati. «Sulla base della mia esperienza – spiega Luigi Bosco, ingegnere e assessore ai Lavori pubblici di Catania – in media per mettere in sicurezza un alloggio servono circa 30-35mila euro». Cosa deve fare dunque un privato che decide di intervenire?

Continua a leggere “Terremoto, come mettere in sicurezza un edificio”

Terremoto, come mettere in sicurezza un edificio

Come fare una valutazione della propria casa…

valutazione-immobiliare-debartolomeo-agenzia-immobiliare-taranto

Quando si decide di mettere in vendita una casa o anche di acquistarla è importante la valutazione.
Ma che cosa è esattamente la valutazione immobiliare? E chi sono i soggetti a cui rivolgersi?
Con la valutazione immobilare si può conoscere il valore in media di un immobile considerando le sue principali caratteristiche.
Si parla in questo caso di valore di mercato, che viene indicato come l’importo stimato al quale un determinato immobile può essere venduto alla data della stima. Nei dettagli il valore di mercato di un immobile è dato dalla superficie commerciale, dalla quotazione al metro quadro e dai cosiddetti coefficienti di merito.

Continua a leggere “Come fare una valutazione della propria casa…”

Come fare una valutazione della propria casa…

La ripresa immobiliare è ormai una realtà…

Eurocasa

Il mercato immobiliare italiano sta attraversando una decisa fase di sblocco. Lo aveva certificato un paio di mesi fa l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate, nell’ultima delle note trimestrali, e adesso lo conferma anche l’Istat, con un rapporto diffuso lo scorso 25 luglio.
Secondo l’Istituto nazionale di statistica, infatti, nel primo trimestre 2016, le convenzioni notarili per trasferimenti immobiliari a titolo oneroso sono aumentate in Italia del 17,9% rispetto allo stesso periodo del 2015, attestandosi precisamente a 159.932. Si tratta del quarto trimestre consecutivo che registra una crescita delle compravendite.

Continua a leggere “La ripresa immobiliare è ormai una realtà…”

La ripresa immobiliare è ormai una realtà…

Ecco i dati sul patrimonio immobiliare italiano

immobiliare-osservatorio-2015-2016-de bartolomeo-agenzia-taranto-puglia

Nel 2015 crescono gli immobili censiti in Italia. Il numero di immobili o loro porzioni censito negli archivi catastali italiani al 31 dicembre 2015 è pari a 73,9 milioni, lo 0,6% in più rispetto al 2014. La maggior parte degli immobili appartiene a persone fisiche e, in particolare, è cresciuto il numero di abitazioni (80 mila unità in più rispetto al 2014), il numero di unità immobiliari appartenenti alla categoria catastale F, che rappresentano unità non idonee a produrre reddito, quelle a destinazione speciale e ad uso collettivo.

Continua a leggere “Ecco i dati sul patrimonio immobiliare italiano”

Ecco i dati sul patrimonio immobiliare italiano

Il mercato immobiliare di Taranto…e l’influenza dell’app Pokèmon Go! :)

Pokemon-Go-agenzia-immobiliare-appartamento-taranto-de bartolomeo

Tre camere, due bagni e un PokeStop. In Australia Pokémon Go sta già sta lasciando il suo segno anche nel settore dell’immobiliare. Secondo alcuni agenti immobiliari i prezzi degli immobili potrebbero beneficiare di questo gioco e della presenza di Pokémon all’interno dello stabile.

Disponibile anche in Italia dal 15 luglio Pokémon Go è il gioco della Nintendo per smartphone che permette di giocare ai Pokémon sfruttando la realtà aumentata (utilizzando cioè la geolocalizzazione e la propria fotocamera per trovare e catturare i Pokémon nel mondo vero).

Se, da una parte, alcuni proprietari di immobili, sconvolti dalla presenza di decine di Poke-zombie nel loro stabile hanno chiesto che la loro posizione reale fosse rimossa dal Poke-verse, altri – sia proprietari di immobili sia agenti immobiliari – stanno approfittando proprio della presenza di un PokeStop per vendere l’immobile più velocemente e a un miglior prezzo.

Continua a leggere “Il mercato immobiliare di Taranto…e l’influenza dell’app Pokèmon Go! :)”

Il mercato immobiliare di Taranto…e l’influenza dell’app Pokèmon Go! :)

Il mattone estero piace meno agli italiani…colpa della Brexit?

brexit_de bartolomeo_immobiliare_taranto

Sarà la paura del terrorismo, sarà l’incertezze del dopo Brexit, ma dati alla mano anche gli investimenti immobiliari fatti dagli italiani all’estero sono in calo.

Forse è presto per parlare di una vera e propria tendenza e sarebbe più corretto definire questo un incidente congiunturale.

I dati, ripresi anche in un pezzo del Sole24Ore.com a firma di Adriano Lovera, arrivano da un’analisi specifica condotta da Scenari Immobiliari che ha evidenziato come nel primo semestre dell’anno in corso le compravendite fatte da acquirenti italiani e che hanno avuto come oggetto immobili oltre i confini nazionali siano calate del 4,2% rispetto al medesimo periodo del 2015 e si prevede che entro la fine dell’anno si giungerà ad una riduzione del 7,6%.

Continua a leggere “Il mattone estero piace meno agli italiani…colpa della Brexit?”

Il mattone estero piace meno agli italiani…colpa della Brexit?