Agevolazioni acquisto prima casa, come funziona la residenza dei coniugi

bonus-prima-casa-residenza-giancarlo-debartolomeo-agenzia-immobiliare-taranto

I requisiti necessari per poter sfruttare le agevolazioni per l’acquisto della prima casa sono la residenza nel Comune dove si acquista l’immobile agevolato (in mancanza, può essere trasferita entro 18 mesi dall’acquisto); il non possedere, neppure in comunione con il coniuge, altre abitazioni nello stesso Comune, a prescindere da come questi immobili siano stati acquisiti; il non possedere altre abitazioni su tutto il territorio nazionale acquistate con le agevolazioni prima casa. Ma i coniugi possono avere residenze diverse?

Cosa deve dichiarare l’acquirente

Come spiegato da La legge per tutti, la dichiarazione di voler stabilire la residenza nel Comune in cui è ubicato l’immobile acquistato deve essere resa dall’acquirente, a pena di decadenza, nell’atto di acquisto.

L’acquirente deve anche dichiarare di non essere titolare esclusivo o in comunione con il coniuge di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune in cui è situato l’immobile da acquistare; di non essere titolare, neppure per quote, anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione acquistata dallo stesso soggetto o dal coniuge con le agevolazioni prima casa.

Continua a leggere “Agevolazioni acquisto prima casa, come funziona la residenza dei coniugi”

Annunci
Agevolazioni acquisto prima casa, come funziona la residenza dei coniugi

E’ il momento di comprare casa, ecco l’elenco di tutte le regole e detrazioni

acquisto-casa-prima-debartolomeo-giancarlo-agenzia-immobiliare-taranto

Comprare una casa è l’aspirazione di tutti, senza distinzione di età. Ecco alcune regole che è bene conoscere, per concretizzare al meglio le proprie speranze.

Acquisto ed imposte

Quando si decide il grande passo e si acquista un immobile le imposte principali da versare all’amministrazione sono quella di registro, l’imposta ipotecaria e l’imposta catastale. A queste può accompagnarsi anche l’Iva se si compra ad esempio da una società che la applica.
Le aliquote di tali imposte variano a seconda di chi compra  di chi vende e di cosa esattamente si compra. Ad esempio se si acquista una seconda casa da un privato l’imposta di registro sarà pari al 9% e quelle ipotecaria e catastale saranno di 50 euro ciascuna. Solo qualche anno fa il conto da pagare per lo stesso immobile sarebbe stato molto più salato: prima del 1° gennaio 2014, la somma delle tre imposte ammontava infatti complessivamente al 10% (registro 7% + ipotecaria 2%+ catastale 1%). Pertanto il fisco è divenuto un po’ più mite sulla seconda casa: ma se si compra con le agevolazioni prima casa le cose vanno ancora meglio.

Continua a leggere “E’ il momento di comprare casa, ecco l’elenco di tutte le regole e detrazioni”

E’ il momento di comprare casa, ecco l’elenco di tutte le regole e detrazioni

Casa, condominio, mobili: così cambiano i bonus 2017

detrazioni-fiscali-2017-debartolomeo-giancarlo-agenzia-immobiliare-taranto-puglia

Ancora un anno con le detrazioni sulle ristrutturazioni edilizie (50%), il risparmio energetico (65%) e l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (50%). Ma anche la promessa di cinque anni con l’ecobonus e il sisma bonus per i condomini in versione extra large. In attesa di vedere i provvedimenti nella Gazzetta Ufficiale – quando la legge di bilancio sarà approvata dal Parlamento – le linee guida del progetto del Governo appaiono, nero su bianco, nel Documento programmatico di bilancio (Dpb) inviato a Bruxelles.

Continua a leggere “Casa, condominio, mobili: così cambiano i bonus 2017”

Casa, condominio, mobili: così cambiano i bonus 2017

Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie

boom-mutui-de_bartolomeo-taranto-agenzia

Grazie alla continua diminuzione dei prezzi delle case e all’allentamento del credit crunch (la morsa delle banche sul credito concesso a famiglie e imprese), le compravendite immobiliari stanno crescendo ad un tasso considerevole e con esse anche le richieste di mutui da parte delle famiglie.

L’ultimo Osservatorio immobiliare dell’Agenzia delle Entrate segnala, per il secondo trimestre del 2016, un aumento delle compravendite del 21,8%, con un aumento del 22,9% del solo segmento residenziale.

Continua a leggere “Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie”

Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie

Quanto ci costa ristrutturare il nostro appartamento?

casa-ristrutturazione-de-bartolomeo-immobiliare-taranto

Con una spesa media di oltre 44mila euro l’Italia si posiziona nella fascia alta della classifica relativa al budget per ristrutturare casa.
Un mercato, quello delle ristrutturazioni, che nel nostro Paese è stato vivacizzato dagli incentivi, dalla detrazione fiscale del 50% sui lavori effettuati per ristrutturare agli incentivi per il risparmio energetico fino al bonus mobili.

Continua a leggere “Quanto ci costa ristrutturare il nostro appartamento?”

Quanto ci costa ristrutturare il nostro appartamento?

Terremoto, come mettere in sicurezza un edificio

lavori-palazzo-sisma-terremoto-ristrutturazione-agenzia-immobiliare-debartolomeo-taranto

«Quando si va dal medico non si cerca il più economico, ma il più bravo. Esattamente come dovrebbe essere con le nostre case che hanno bisogno di una messa in sicurezza. La diagnosi sullo stato di salute dell’edificio va affidata a un ingegnere esperto».

Per Aurelio Ghersi – docente nel dipartimento di Ingegneria dell’università di Catania – la prevenzione al terremoto parte da qui: sapere se il posto in cui si vive è adeguato a reggere l’impatto delle onde sismiche. In molti casi, infatti, non serve abbattere e ricostruire, ma piuttosto procedere a interventi mirati. «Sulla base della mia esperienza – spiega Luigi Bosco, ingegnere e assessore ai Lavori pubblici di Catania – in media per mettere in sicurezza un alloggio servono circa 30-35mila euro». Cosa deve fare dunque un privato che decide di intervenire?

Continua a leggere “Terremoto, come mettere in sicurezza un edificio”

Terremoto, come mettere in sicurezza un edificio

Come fare una valutazione della propria casa…

valutazione-immobiliare-debartolomeo-agenzia-immobiliare-taranto

Quando si decide di mettere in vendita una casa o anche di acquistarla è importante la valutazione.
Ma che cosa è esattamente la valutazione immobiliare? E chi sono i soggetti a cui rivolgersi?
Con la valutazione immobilare si può conoscere il valore in media di un immobile considerando le sue principali caratteristiche.
Si parla in questo caso di valore di mercato, che viene indicato come l’importo stimato al quale un determinato immobile può essere venduto alla data della stima. Nei dettagli il valore di mercato di un immobile è dato dalla superficie commerciale, dalla quotazione al metro quadro e dai cosiddetti coefficienti di merito.

Continua a leggere “Come fare una valutazione della propria casa…”

Come fare una valutazione della propria casa…