Ricchezza immobiliare in aumento e tassi dei mutui in calo: i dati della Bce

compravendite-immobiliari-debartolomeo-taranto-agenziaimmobiliare

Aumenta il peso della ricchezza immobiliare tra le famiglie europee e i tassi dei mutui si prevedono ancora bassi a lungo. È ciò che emerge dall’ultimo bollettino Bce.

Ricchezza immobiliare in aumento in Europa

Stando infatti alle tabelle Bce, le famiglie europee hanno visto crescere la propria ricchezza immobiliare dal 2% del reddito disponibile (nel 2015) al 2,7% (nel 2016), al 4,2% (nel 2017) finendo con un 4,85% del 2018. Ciò anche in ragione di un aumento dei prezzi delle costruzioni che, rispetto al 2015, è stato del 2,4% nel 2018 (e in particolare del 4,2% per gli immobili residenziali).

Secondo i dati di Francoforte, la ripresa in atto nei mercati immobiliari residenziali dovrebbe continuare a fornire un contributo significativo alla crescita complessiva del Pil in termini reali. Nel primo trimestre del 2019 gli investimenti in edilizia residenziale sono cresciuti dell’1,1 per cento e i recenti indicatori di breve periodo segnalano una dinamica positiva, anche se in rallentamento.

Continua a leggere “Ricchezza immobiliare in aumento e tassi dei mutui in calo: i dati della Bce”

Annunci
Ricchezza immobiliare in aumento e tassi dei mutui in calo: i dati della Bce

Mercato immobiliare, crescono le erogazioni dei mutui

Surroga-mutuo-tasso-fisso-debartolomeo-agenzia-immobiliare-taranto

Crescono in Italia le erogazioni mutui.

Secondo le stime, i finanziamenti ricevuti tra luglio e settembre 2018 ammonterebbero a più di 11milioni e 800mila euro, cifra che fa segnare un +10% rispetto al terzo trimestre 2017 quando erano di 10 milioni e 700mila euro. Aumento che si rileva anche nei volumi che arrivano a circa 36miliardi di euro con un +3,7%.

L’incremento, tra l’altro, sarebbe legato in particolar modo al settore delle compravendite immobiliari mentre le surroghe hanno fatto registrare un ribasso da non sottovalutare.

Continua a leggere “Mercato immobiliare, crescono le erogazioni dei mutui”

Mercato immobiliare, crescono le erogazioni dei mutui

Abi, nuovo minimo all’1,83% per i tassi sui mutui

mutui-casa-debartolomeo-immobiliare-taranto

A maggio minimo storico per il tasso medio sulle nuove operazioni per l’acquisto di abitazioni: 1,83% (1,84% ad aprile 2018, 5,72% a fine 2007). E sul totale delle nuove erogazioni di mutui circa i due terzi sono mutui a tasso fisso. A dirlo il rapporto mensile dell’Abi (Associazione bancaria italiana).

Continua a leggere “Abi, nuovo minimo all’1,83% per i tassi sui mutui”

Abi, nuovo minimo all’1,83% per i tassi sui mutui

Oggi comprare casa, costa molto meno che andare in affitto

casa-noaffitto-acquistare-2018-taranto-agenzia-immobiliare-taranto-debartolomeo“Liberati del padrone di casa, scopri i nostri mutui!”. Questa frase di forte impatto si trova nei cartelloni che pubblicizzano i finanziamenti immobiliari di una banca.
Ma, al di là dell’immagine, che presenta un attempato signore intento a contare soldi (in realtà spesso la maggior parte la incassa il Fisco), si tratta di un consiglio fondato? E’ quello che cerchiamo di scoprire: abbiamo provato a mettere a confronto canoni e rate mensili dei mutui.
Non c’è mai stato un momento così favorevole per chi vuole comprare casa, grazie all’allineamento fausto di quattro fattori. Primo: i prezzi sono scesi e solo negli ultimi mesi hanno cominciato a dare segnali di lieve risalita. Secondo: a differenza di quanto sta succedendo ai prezzi i canoni di locazione sono in rialzo ovunque e anche dove i valori sono in aumento gli affitti crescono di più. Terzo: i tassi dei mutui sono al minimo storico. Quarto: la remunerazione degli investimenti mobiliari è, in modo del tutto speculare ai finanziamenti, al minimo.

Continua a leggere “Oggi comprare casa, costa molto meno che andare in affitto”

Oggi comprare casa, costa molto meno che andare in affitto

Mutui per i giovani: L’exploit del 2017 e la conferma nel 2018…

giovanicoppie-mutui-2018-agenziaimmobiliare-debartolomeo-taranto

Facile.it e Mutui.it segnalano diverse novità importanti – ma di lettura contraddittoria – sul mercato della casa negli scorsi 4 anni: rispetto alla torta di chi si rivolge alle banche per ottenere un mutuo, aumenta la quota di lavoratori a tempo indeterminato. La loro percentuale è cresciuta a scapito di chi ha un contratto a tempo determinato e dei liberi professionisti.

Da notare che fra i mutui richiesti aumenta, anzi esplode, la percentuale dei giovani sotto ai 30 anni: dal 3% del 2013 al 31% del 2017 la loro quota si è più che decuplicata. Ma anche fra questi under 30 la parte del leone va ai lavoratori a tempo indeterminato.

Continua a leggere “Mutui per i giovani: L’exploit del 2017 e la conferma nel 2018…”

Mutui per i giovani: L’exploit del 2017 e la conferma nel 2018…

Credito immobiliare, dal 1 Novembre 2016 sono operative le nuove disposizioni.

House resting on calculator concept for mortgage calculator, hom

Sono entrate in vigore da ieri (1 novembre 2016) una serie di novità rilevanti in materia credito immobiliare: dalla valutazione degli immobili forniti in garanzia alle forme di pubblicità, dai contratti di mutuo al TAEG, dal merito creditizio ai mutui in valuta estera. Una serie di innovazioni che puntano ad aumentare la trasparenza ed evitare le crisi del passato. Di seguito i principali passaggi.

Con la Direttiva 2014/17/UE (cd. Mortgage Credit Directive, di seguito “MCD”)  è stata introdotta una cornice normativa armonizzata in materia di offerta ai consumatori di contratti di credito immobiliare  (crediti garantiti da ipoteca o finalizzati all’acquisto di immobili residenziali).

La finalità espressa della nuova normativa è di contribuire alla realizzazione di un mercato interno trasparente, efficiente e competitivo per il credito immobiliare, che garantisca ai consumatori un elevato livello di protezione e promuova la sostenibilità nell’erogazione e nella gestione di questa categoria di prestiti.

Continua a leggere “Credito immobiliare, dal 1 Novembre 2016 sono operative le nuove disposizioni.”

Credito immobiliare, dal 1 Novembre 2016 sono operative le nuove disposizioni.

Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie

boom-mutui-de_bartolomeo-taranto-agenzia

Grazie alla continua diminuzione dei prezzi delle case e all’allentamento del credit crunch (la morsa delle banche sul credito concesso a famiglie e imprese), le compravendite immobiliari stanno crescendo ad un tasso considerevole e con esse anche le richieste di mutui da parte delle famiglie.

L’ultimo Osservatorio immobiliare dell’Agenzia delle Entrate segnala, per il secondo trimestre del 2016, un aumento delle compravendite del 21,8%, con un aumento del 22,9% del solo segmento residenziale.

Continua a leggere “Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie”

Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie