L’evoluzione del mercato immobiliare dal 2007 ad oggi

mercato-immobiliare-debartolomeo-taranto

Dalla seconda metà degli anni ’90 il mercato immobiliare italiano ha registrato una fase espansiva.

La ragione di questo ciclo positivo è da ricercarsi nel basso livello dei tassi di interesse sui mutui, seguito all’introduzione della moneta unica che ha generato una maggiore propensione all’indebitamento e di conseguenza una crescente domanda di abitazione; a questo poi si deve aggiungere la volatilità che ha interessato i mercati finanziari. Tutti questi elementi combinati hanno portato ad un incremento dei volumi di compravendita con un picco nel 2006 con quasi 845mila transazioni e ad una crescita dei valori che si è protratta fino al 2007, anno in cui il mercato immobiliare ha iniziato a invertire il trend.

Continua a leggere “L’evoluzione del mercato immobiliare dal 2007 ad oggi”

Annunci
L’evoluzione del mercato immobiliare dal 2007 ad oggi

Il mattone estero piace meno agli italiani…colpa della Brexit?

brexit_de bartolomeo_immobiliare_taranto

Sarà la paura del terrorismo, sarà l’incertezze del dopo Brexit, ma dati alla mano anche gli investimenti immobiliari fatti dagli italiani all’estero sono in calo.

Forse è presto per parlare di una vera e propria tendenza e sarebbe più corretto definire questo un incidente congiunturale.

I dati, ripresi anche in un pezzo del Sole24Ore.com a firma di Adriano Lovera, arrivano da un’analisi specifica condotta da Scenari Immobiliari che ha evidenziato come nel primo semestre dell’anno in corso le compravendite fatte da acquirenti italiani e che hanno avuto come oggetto immobili oltre i confini nazionali siano calate del 4,2% rispetto al medesimo periodo del 2015 e si prevede che entro la fine dell’anno si giungerà ad una riduzione del 7,6%.

Continua a leggere “Il mattone estero piace meno agli italiani…colpa della Brexit?”

Il mattone estero piace meno agli italiani…colpa della Brexit?