In arrivo la nuova banca dati immobiliare dell’Agenzia delle Entrate

banca_dati_agenziaimmobiliare_debartolomeo_taranto

Si è recentemente tenuto, presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’anagrafe tributaria, un incontro volto all’analisi di varie attività svolte dall’Agenzia delle Entrate e alla discussione della tematica concernente la razionalizzazione delle banche dati pubbliche integrate. Vari gli aspetti affrontati che hanno evidenziato la strategicità di una banca dati immobiliare integrata.

Continua a leggere “In arrivo la nuova banca dati immobiliare dell’Agenzia delle Entrate”

In arrivo la nuova banca dati immobiliare dell’Agenzia delle Entrate

E’ vero che i metri quadri non contano più???…una cosa è certa, la nostra casa oggi è social!

progetto-casa-debartolomeo-taranto-agenziaimmobiliare

Al giorno d’oggi la nostra vita è completamente cambiata rispetto a qualche anno fa, dove le esigenze erano diverse e la massima ambizione ovviamente era quella di avere una casa di almeno 170/180 mq, magari nel centro città e con vista mare/montagna/piazza/ecc.

Così come cambia l’essere umano, così cambia anche l’abitazione tipo.
Infatti, i nostri salotti diventano sempre più inutili, le cucine tornano a essere centrali, così come le camere da letto. Ma soprattutto, è cambiato tutto su quello che ci aspettiamo dalle nostre case. In una parola: i metri quadrati hanno perso radicalmente la loro importanza. Non solo: non ha proprio più senso parlare di mercato immobiliare, ma casomai di tanti, variegatissimi, mercati. Dove il prezzo cambia non più tra centro e periferia, ma tra palazzo e palazzo, perfino da piano a piano. Sono alcune delle provocazioni lanciate durante Immonext, un evento organizzato dalla società di annunci immobiliari Idealista.

Continua a leggere “E’ vero che i metri quadri non contano più???…una cosa è certa, la nostra casa oggi è social!”

E’ vero che i metri quadri non contano più???…una cosa è certa, la nostra casa oggi è social!

Agevolazioni acquisto prima casa, come funziona la residenza dei coniugi

bonus-prima-casa-residenza-giancarlo-debartolomeo-agenzia-immobiliare-taranto

I requisiti necessari per poter sfruttare le agevolazioni per l’acquisto della prima casa sono la residenza nel Comune dove si acquista l’immobile agevolato (in mancanza, può essere trasferita entro 18 mesi dall’acquisto); il non possedere, neppure in comunione con il coniuge, altre abitazioni nello stesso Comune, a prescindere da come questi immobili siano stati acquisiti; il non possedere altre abitazioni su tutto il territorio nazionale acquistate con le agevolazioni prima casa. Ma i coniugi possono avere residenze diverse?

Cosa deve dichiarare l’acquirente

Come spiegato da La legge per tutti, la dichiarazione di voler stabilire la residenza nel Comune in cui è ubicato l’immobile acquistato deve essere resa dall’acquirente, a pena di decadenza, nell’atto di acquisto.

L’acquirente deve anche dichiarare di non essere titolare esclusivo o in comunione con il coniuge di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune in cui è situato l’immobile da acquistare; di non essere titolare, neppure per quote, anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altra casa di abitazione acquistata dallo stesso soggetto o dal coniuge con le agevolazioni prima casa.

Continua a leggere “Agevolazioni acquisto prima casa, come funziona la residenza dei coniugi”

Agevolazioni acquisto prima casa, come funziona la residenza dei coniugi

Credito immobiliare, dal 1 Novembre 2016 sono operative le nuove disposizioni.

House resting on calculator concept for mortgage calculator, hom

Sono entrate in vigore da ieri (1 novembre 2016) una serie di novità rilevanti in materia credito immobiliare: dalla valutazione degli immobili forniti in garanzia alle forme di pubblicità, dai contratti di mutuo al TAEG, dal merito creditizio ai mutui in valuta estera. Una serie di innovazioni che puntano ad aumentare la trasparenza ed evitare le crisi del passato. Di seguito i principali passaggi.

Con la Direttiva 2014/17/UE (cd. Mortgage Credit Directive, di seguito “MCD”)  è stata introdotta una cornice normativa armonizzata in materia di offerta ai consumatori di contratti di credito immobiliare  (crediti garantiti da ipoteca o finalizzati all’acquisto di immobili residenziali).

La finalità espressa della nuova normativa è di contribuire alla realizzazione di un mercato interno trasparente, efficiente e competitivo per il credito immobiliare, che garantisca ai consumatori un elevato livello di protezione e promuova la sostenibilità nell’erogazione e nella gestione di questa categoria di prestiti.

Continua a leggere “Credito immobiliare, dal 1 Novembre 2016 sono operative le nuove disposizioni.”

Credito immobiliare, dal 1 Novembre 2016 sono operative le nuove disposizioni.

Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie

boom-mutui-de_bartolomeo-taranto-agenzia

Grazie alla continua diminuzione dei prezzi delle case e all’allentamento del credit crunch (la morsa delle banche sul credito concesso a famiglie e imprese), le compravendite immobiliari stanno crescendo ad un tasso considerevole e con esse anche le richieste di mutui da parte delle famiglie.

L’ultimo Osservatorio immobiliare dell’Agenzia delle Entrate segnala, per il secondo trimestre del 2016, un aumento delle compravendite del 21,8%, con un aumento del 22,9% del solo segmento residenziale.

Continua a leggere “Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie”

Mercato immobiliare: aumenta la richiesta di mutui da parte delle famiglie

Le prospettive del mercato immobiliare non residenziale nel 2016

detrazione-mediazione-immobiliare-taranto-de bartolomeo

Nella seconda parte del 2015 le quotazioni e i canoni di locazione degli immobili non residenziali sono diminuiti in tutti i segmenti: capannoni, uffici e negozi. Per questi ultimi il 2015 si è chiuso con 26.234 compravendite, in aumento dell’1,9% rispetto all’anno precedente. In flessione le transazioni del terziario (-1,9%) e del produttivo (-3,5%).

Nel 2016 per gli immobili per l’impresa si prospettano quotazioni e canoni di locazione stabili, anche se non si escludono aumenti di prezzi e di canoni per gli immobili posizionati in zone top e con caratteristiche rispondenti alle esigenze dei clienti.

Continua a leggere “Le prospettive del mercato immobiliare non residenziale nel 2016”

Le prospettive del mercato immobiliare non residenziale nel 2016

Abi, sale la possibilità per l’ottenimento dei mutui

casa-famiglia-de bartolomeo-taranto-mutui

Cresce la possibilità per le famiglie di comprare casa indebitandosi: lo rileva l’Abi che ha misurato un nuovo avanzamento dell’affordability index che arriva al massimo storico e, secondo le proiezioni dovrebbe migliorare ancora arrivando al 11,9%.

Continua a leggere “Abi, sale la possibilità per l’ottenimento dei mutui”

Abi, sale la possibilità per l’ottenimento dei mutui