Come ristrutturare un appartamento in perfetto “stile fiorentino”

stile-fiorentino-debartolomeo-agenzia-immobiliare-taranto

Lo stile fiorentino affascina da secoli artisti, arredatori e designer, che propongono ogni anno soluzioni innovative senza rinunciare alla classicità e all’identità di questo stile.

Per questo motivo, è diventato una vera e propria tradizione made in Italy, riconoscibile in tutto il mondo e desiderata da clienti di ogni dove.

La regione in cui ha origine, ovvero la Toscana, è inoltre una regione che grazie ai suoi paesaggi, le sue colline e la lunga storia artistica rappresenta il luogo perfetto nel quale tale stile può rinnovarsi e adattarsi ai tempi senza rinunciare alle sue caratteristiche fondamentali.

Ristrutturare un appartamento in stile fiorentino richiede quindi competenze e conoscenze tecniche molto specifiche. Il consiglio primario è quello di scegliere un’impresa edile Toscana che abbia la giusta esperienza e padronanza dell’argomento al fine di garantire un lavoro che unisca lo stile fiorentino richiesto e il gusto del cliente. Assicuratevi di avere un’assistenza costante e un consulente che curi nei dettagli il progetto concordato sia nel rispetto delle richieste estetiche sia nell’ottemperanza alle tempistiche prestabilite.

Arredamento “Fiorentino”

I mobili in stile fiorentino sono inconfondibili e chi li sceglie ha un profondo desiderio di eleganza e ricerca di serenità. La caratteristica fondamentale di questo stile di arredamento è la presenza di decorazioni semplici o articolate che richiamano i simboli di Firenze e della Toscana. In particolare i decori richiamano gigli, trame floreali ed elementi architettonici rinascimentali, con il risultato di disegni molto pregiati che danno alla casa un aspetto nobile.

Ogni stanza per rispettare lo stile fiorentino deve avere almeno un mobile che contiene questi disegni, realizzato assolutamente in legno sia nella colorazione naturale sia verniciato con tinte neutre o tonalità pastello. La scelta delle due opzioni dipende dal gusto personale: prediligere le tonalità del legno renderanno la casa più classica e questo stile è perfetto per una casa in campagna o comunque in una situazione di realtà abitativa di periferia.

In un contesto cittadino il consiglio è quello di prediligere uno stile fiorentino che sia più moderno, magari colorato, che richiama le tonalità dei palazzi signorili: optate dunque per mobili color avorio, dalle sfumature rosate, con inserti azzurri e, se proprio volete osare, soprattutto in sala o in camera da letto, potete scegliere dei mobili con gli interni decorati con paesaggi, dipinti floreali o ambientazioni bucoliche.

Colori delle Pareti

Il colore delle pareti è un aspetto fondamentale per esaltare lo stile fiorentino ed accompagnare la scelta dell’arredamento dialogando perfettamente con i mobili scelti.

Le nuance da prediligere vanno sempre dai toni neutri ai colori pastello. Ogni ambiente potrebbe essere caratterizzato da un colore, ma il consiglio è quello di scegliere due palette: uno per la zona giorno e uno per la zona notte. Nel primo caso le tonalità più adatte sono sulle sfumature del bianco o, nel caso di arredamento chiaro, si possono coordinare anche delle pareti color violetto molto leggero, che possa dialogare con le decorazioni floreali.

In bagno infine si potrebbe optare per delle pareti in pietra con delle mattonelle decorate inserite a cadenza regolare. È un’opzione che richiama i casolari fiorentini e che è molto di tendenza, rendendo l’ambiente nello stesso tempo classico e moderno.

credit and special thanks: quinewsfirenze.it

 

Annunci
Come ristrutturare un appartamento in perfetto “stile fiorentino”