Vendere casa è facile se è energeticamente efficiente

certificazione_energetica
Acquistare, affittare o vendere casa: gli italiani lo fanno in modo nuovo. Tendenzialmente sostenibile, visto che il primo mezzo utilizzato è Internet che quindi non richiede carta, stampa e spostamenti, leggi produzione di CO2, inutili. Spesso, inoltre, la ricerca è in prima fase lanciata dal telefonino segno che ci si applica ovunque e in qualunque momento della giornata.

Da qui si selezionano case energeticamente efficienti, domoticamente attrezzate e se possibile con spazi che possono prevedere un hobby come quello del giardinaggio. I trend sono in atto e lo attesta un sito come Immobiliare.it che da 10 anni a questa parte di esperienza ne ha fatta tanta: si parla di 7 milioni di utenti unici al mese che hanno a disposizione 1 milione di annunci. Letto da un altro punto di vista si tratta di poter avere una massa enorme di informazioni che permette al team guidato da Carlo Giordano di elaborare anche delle previsioni che indicano al 2025 che il 24% degli immobili in vendita e il 21% del patrimonio immobiliare italiano sarà energeticamente efficiente. Dal punto di vista energetico il 52% delle nostre case sarà appetibile avendo magari subito riconversioni, profondi mutamenti strutturali o sostanziali riqualificazioni, anche ambientali e d’uso. Ciò vale anche per gli affitti tanto più che “nei prossimi anni” prevede l’amministratore delegato “assisteremo all’avvicinamento della situazione italiana a quella di altri Paesi europei, come la Germania, dove prevale la locazione. Così, come emergeranno nuove forme di coabitazione”. È la sharing economy che lo pretende. Tanta strada va però ancora fatta sul fronte efficientamento energetico: a oggi, sono dati ancora elaborati da Immobiliare.it, solo il 33% degli immobili residenziali in vendita può vantare un adeguato status energetico (classi A, B, C, D). “È evidente” riflette il manager “come questo dato sia un ostacolo per la ripresa del mercato immobiliare: gli immobili energivori sono quelli meno appetibili e nei prossimi diventeranno sempre più difficili da vendere”. Da notare come già oggi per vendere casa, se gli immobili sono energeticamente efficienti, si hanno tempi di vendita più brevi (-18% rispetto a immobili oltre la classe D) e valori di mercato maggiori (+12% del prezzo richiesto).
credit and special thanks: greenplanner.it
Vendere casa è facile se è energeticamente efficiente