Taranto, il mutuatario tipo è un uomo di giovane età

fotolia_49374904_subscription_xxl

Crescono, anche se di poco, le erogazioni di mutui nella provincia di Taranto nei primi tre trimestri del 2015. Lo rivela uno studio condotto dal Sole 24 Ore su dati Crif, che prende in considerazione i mutui concessi nelle provincie italiane al 28 settembre 2015.

L’analisi dei dati relativi alla provincia ionica è di particolare interesse, rappresentando l’accesso al mutuo un indicatore di rilievo tanto dell’affidabilità economica mostrata agli istituti bancari da chi risiede nell’area, quanto del dinamismo dei settori immobiliare e delle ristrutturazioni, finalità principale delle richieste di mutuo. In tal senso i dati Crif non sono di particolare conforto per il territorio. La provincia di Taranto, con 243,7 nuove stipule ogni 100mila abitanti, è infatti solo 67ª nella speciale classifica nazionale dei mutui concessi. Un dato non negativo in assoluto: i mutui concessi nella provincia di Taranto crescono infatti del 4,06%.

Il confronto regionale

Il trend di crescita, pur contenuto, assume tutto un altro sapore se, piuttosto che guardare al contesto nazionale, si prende in considerazione l’andamento del mercato dei mutui nella regione Puglia. Taranto, infatti, è in questo caso avanti a Lecce (184,8) e Brindisi (223,6) per mutui concessi ogni 100mila abitanti, non distante da Foggia (290) anche se ben lontana dai 413,9 mutui concessi nei primi tre trimestri del 2015 nella provincia di Bari.

Il mutuatario tipo

Particolarmente interessante nell’analisi dei dati Crif è l’identikit del mutuatario tipo nella provincia ionica. A muovere il mercato dei mutui sono per lo più i giovani di età compresa tra i 25 e i 34 anni (sono loro a stipulare il 38% dei nuovi mutui), seguiti dal segmento sociodemografico immediatamente successivo (il 33,47% dei nuovi mutui è sottoscritto nella fascia d’età 35-44 anni).

Un primato non particolarmente gratificante la provincia di Taranto lo conquista nella speciale classifica nella disparità di genere per mutui concessi. Taranto è nella top ten nazionale dei mutui concessi a uomini (56,07%) con un gap con il gentil sesso da primato regionale, secondo a livello nazionale solo a quelli di Isernia, Benevento, Caltanissetta, Siracusa e Potenza.

Schermata 2015-11-09 alle 19.01.20

Un dato curioso e interessante per inquadrare una provincia che cambia: l’1,60% dei mutui concessi nei primi nove mesi del 2015 sul territorio provinciale è stipulato in favore di stranieri.

credits and special thanks: Corriere di Taranto (corriereditaranto.it)

Taranto, il mutuatario tipo è un uomo di giovane età